News

Memories of Mars | Closed Beta del Weekend e qualche Novità

Stiamo vivendo un periodo particolarmente roseo per il genere survival. Lasciatici alle spalle i “pionieri” di questo “boom”, Ark Survival Evolved e The Forest, abbiamo visto emergere Conan Exiles, rozzo, ruvido e spigoloso ma talmente ben strutturato da infondere magistralmente il senso di abbandono e sopravvivenza. Solo ieri è stato rivelato il trailer di un “Bum Simulator” che porta il survival nella personificazione della vita di un barbone (leggi l’articolo). E adesso vediamo, un po’ a sorpresa e un po’ no, farsi strada questo Memories of Mars, un altro survival che porta però i nostri sforzi di sopravvivenza nientepopodimenoche su un pianeta rosso ben “cartografato” e con dosi massicce di fantasia (Marte senza i marziani sarebbe solo una roccia rossa che interesserebbe solo a Elon Musk).

 

memories of mars

 

Come tutti i survival, compresi i sopra citati, la componente online e sandbox è importantissima! Quest’ultima si manifesta certamente nel crafting di oggetti, armi, abilità e veicoli, ma anche nell’housing funzionale e/o puramente coreografico. Bisogna avere un debole per i cantieri per apprezzare un survival insomma. Memories of Mars non sarà da meno. Gira molto poco in merito a questo titolo ancora. Ma proprio nel wekend dei giorni 19 e 20 Maggio si è chiusa la Closed Beta ufficiale e molti hanno potuto testare con le proprie mani il titolo che, certamente, si presenta benissimo. Attendiamo ancora riscontri, favorevoli o meno, incisivi in merito a questo test appena conclusosi. La 505 Games e la Limbic Enterteinment, sviluppatori del progetto, rivelano il gioco sarà dannatamente difficile.

 

memories of mars

 

E vien da dire “grazie al bip, è un survival!”. Ma sembrerebbe che la morte attenderà dietro l’angolo anche i giocatori più esperti o comunque avvezzi al genere. Sì perché Marte sarà inospitale, denso di tempeste di sabbia e solari da cui difendere le nostre basi, cali e innalzamenti di temperature, ma, soprattutto, da scoprire. Comprendere i suoi ritmi. I suoi equilibri, come sfruttarli a proprio vantaggio o evitare di restarne schiacciati. A tal proposito ci tengono a farci sapere che il sistema di gioco sarà strutturato a stagioni.

Insomma, poche parole ma tanta roba, soprattutto perchè il titolo viene dalle sapienti mani che hanno forgiato Might & Magic.

 

Massimiliano Occhipinti

Scrittore ADGamer.it

Commenta

Scrivi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Twitch

Segui ADGamer.it